REQUISITI ACUSTICI PASSIVI - ROMA

 

DPCM 5-12-1997 “Determinazione dei requisiti acustici passivi degli edifici” è il decreto che definisce i limiti da rispettare per l’isolamento ai rumori negli immobili. In particolare individua le prescrizioni per:

Isolamento dai rumori aerei tra differenti unità immobiliari (TV, radio, voci, ecc.)
Isolamento dai rumori provenienti dall’esterno (isolamento di facciata)
Isolamento dai rumori da impatto (calpestio, ecc.)
Isolamento dai rumori degli impianti a funzionamento discontinuo e continuo
Tempo di riverbero di aule e palestre scolastiche.

Oltre alla necessità di isolarsi rispetto ai rumori estranei all’unità immobiliare, a nostro avviso è altrettanto importante considerare anche un altro aspetto. Una abitazione acusticamente confortevole deve dare la possibilità a chi la abita di poter fare “un po’ di rumore” senza il timore di disturbare i vicini di casa.

Non sempre infatti una casa isolata dai rumori altrui non genera disturbo verso le altre U.I. Si pensi ad esempio ad un appartamento all’ultimo piano, perfettamente isolato rispetto ai rumori aerei. Gli utilizzatori non sentono i vicini al piano di sotto, ma li possono disturbare con rumori da calpestio e scarico del WC.

Tutte le unità immobiliari che compongono un edificio di nuova costruzione devono rispettare i limiti del Decreto, e quindi devono essere considerate sia come ambienti “riceventi” che “emittenti”.

Contattaci per un preventivo in merito alla progettazione, verifica e collaudo dei Requisiti Acustici Passivi degli Edifici.

Raccomandiamo quindi particolare attenzione quando si affronta la ristrutturazione di un singolo appartamento. A volte viene sottovalutato il tema dell’acustica e il possibile disturbo generato verso i vicini di casa. Ricordiamo però che varie circolari ministeriali, leggi regionali e regolamenti edilizi dei comuni, indicano chiaramente che è obbligatorio rispettare il DPCM 5-12-1997 in caso di ristrutturazione. Due esempi molto semplici da non trascurare: se con l’intervento si introduce una nuova sorgente di rumore (ad esempio un nuovo WC) e non ci si preoccupa di isolarla, oppure per errore si peggiora la prestazione di isolamento al calpestio del solaio, la lite tra vicini è praticamente assicurata. E se dovesse nascere una causa in tribunale il coinvolgimento del professionista che ha seguito i lavori verrà di conseguenza.

Contattaci per un preventivo in merito alla progettazione, verifica e collaudo dei Requisiti Acustici Passivi degli Edifici.

Requisiti acustici passivi - Roma

  Misuracustica di Antonio Barillari | Sede Legale: Viale Gorizia 20, 00198 Roma | P. Iva: 01358490777    Privacy Policy e Cookies

si4web

© 2019 | All rights reserved